Nebbia in Val Padana


Il ministro Roberto Calderoli prende le distanze dalle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia, che inizieranno mercoledì a Quarto, luogo di partenza di Garibaldi e dei Mille. Il ministro ha detto che lui e i suoi colleghi della Lega diserteranno la cerimonia, suscitando l’indignazione delle opposizioni, ma non quella del Pdl che, con Ignazio La Russa apprezza che la Lega «marchi la differenza». A dare il via ai festeggiamenti sarà il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, deponendo una corona di alloro nel luogo di partenza della spedizione dei Mille, a Quarto; raggiungerà poi la portaerei Garibaldi, attraccata al porto di Genova, dove si svolgerà la cerimonia. Prima Napolitano incontrerà al Teatro Carlo Felice un gruppo di bambini impegnati in un progetto di integrazione degli studenti stranieri. Intervenendo alla trasmissione “In mezz’ora”, Calderoli ha acceso le polveri: «Io non so se ci saro» alle celebrazioni ed anzi «sicuramente sarò al lavoro per realizzare il federalismo»; sì, perchè «il miglior modo per festeggiare l’Unità d’Italia è l’attuazione del federalismo». Mah..

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Devi essere connesso per inviare un commento.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: