Piazza Farnese 2009


napolitano

Piazza Farnese, Roma,  28 Gennaio 2009.

Una massa di gente, che ancora non capisce di aver perso, si ammassa l’una sull’altra, strigendo tricolori, impugnando bandiere, mostrando striscioni in favore dei giudici ammazzati dal silenzio dell’opinione pubblica, Luigi De Magistris, il pubblico ministero di Salerno Apicella ed anche Clementina Forleo. Una manifestazione organizzata dall’associazione vittime di Mafia, nella quale son saliti sul palco: Marco Travaglio, Sonia Alfano(http://it.wikipedia.org/wiki/Sonia_Alfano), Beppe Grillo, Salvatore Borsellino – fratello di Paolo -, Antonio di Pietro – leader dell’Italia dei Valori e Carlo Vulpio ( http://www.carlovulpio.it/default.aspx) – giornalista del Corriere della Sera che trattava della vicenda De Magistris sino a quando è stato interdetto dal suo incarico.

La manifestazione è, come sempre capita in queste occasioni, saltata all’occhio della tacita opinione pubblica, non perchè abbia “informato” la gente su temi talvolta anche sconosciuti, ma solamente perchè ha scatenato un dibattito politico per alcune frasi “ingiuriose” e “calunniose” di Di Pietro. Ora, quali sono queste cosi calunniose frasi? Come riportato da numerose agenzie e da tanti TG, pare che Di Pietro avesse gridato  che il capo dello stato sia colpevolmente silenzioso, tanto da dire “il silenzio è mafioso”.

http://www.asca.it/news-IDV__FINOCCHIARO__DI_PIETRO_NON_OFFENDA_CAPO_DELLO_STATO-805562-ORA-.html

http://www.asca.it/news-DI_PIETRO__PRESIDENTE_UCPI_DENUNCIA_LEADER_IDV_PER_VILIPENDIO_CAPO_STATO-806421-ORA-.html

Ma, come è d’obbligo fare in queste occasioni dato che l’informazione Italiana è in mano ad un branco di porci, bisognerebbe andare a sentire ciò che realmente è stato detto.

Discorso di Di Pietro: http://www.antoniodipietro.com/2009/01/diretta_streaming_da_piazza_fa.html#napolitano

Video del discorso di Di Pietro: http://it.youtube.com/watch?v=opfi4SeYVLY

Il TG1 delle ore 20:00, dedica all’avvenimento pochissimi minuti, all’incirca 2, non analizzando obiettivamente ciò che era stato detto o fatto e specialmente il perchè, ma semplicemente contestando le parole del Leader dell’Italia dei Valori, Antonio di Pietro. L’informazione di regime, ancora una volta, dimostra quanto la censura sia importante nel nostro paese, indirizzando l’asse dell’opinione pubblica verso il Quirinale. “Attacchi al capo dello stato”, sono queste le parole che continuano a ripeterci in questi giorni. Ma, come si può facilmente notare dal video, non c’è alcun attacco al capo dello stato. La cosa più importante è solo una: questa campagna diffamatoria, di censura, di costante attacco ai vari Di Pietro, De Magistris, Apicella, Forleo, Travaglio, Santoro, non riesce a spostare o a modificare l’asse dell’opinione pubblica, in quanto Internet, sintomo di libertà, implica in sè quel minimo di informazione libera che ogni paese denominato “democratico” dovrebbe avere nelle proprie TV di stato.

Ed infatti: http://www.repubblica.it/2008/11/sezioni/politica/berlusconi-varie/regola-internet/regola-internet.html

Segnalazioni:

-Marco Travaglio, Piazza Farnese: http://it.youtube.com/watch?v=qS613pZ9EN4&eurl=http://italianspot.wordpress.com/

-Beppe Grillo, Piazza Farnese: http://it.youtube.com/watch?v=UztdpbYpSSU&eurl=http://italianspot.wordpress.com/

-Carlo Vulpio, Piazza Farnese: http://www.carlovulpio.it/default.aspx

-Salvatore Borsellino, Piazza Farnese(Splendido): http://it.youtube.com/watch?v=p79RSMLnZGk

-Tg1 delle 20: http://it.youtube.com/watch?v=cadhtw0Y8wo&eurl=http://italianspot.wordpress.com/

-Sky, delle 20: http://video.sky.it/videoportale/index.shtml?videoID=9331216001

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Devi essere connesso per inviare un commento.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: